Toscana in Zona Gialla, ecco le novità del DPCM del 14 Gennaio

Toscana in Zona Gialla, ecco le novità del DPCM del 14 Gennaio

⚠️Toscana in Zona Gialla, ecco le novità del DPCM del 14 Gennaio. ⚠️

Il Consiglio dei Ministri con decreto legge del 14 gennaio,  𝗵𝗮 𝗽𝗿𝗼𝗹𝘂𝗻𝗴𝗮𝘁𝗼 𝗹𝗼 𝘀𝘁𝗮𝘁𝗼 𝗱𝗶 𝗲𝗺𝗲𝗿𝗴𝗲𝗻𝘇𝗮 𝗽𝗲𝗿 𝗶𝗹 𝗖𝗼𝗿𝗼𝗻𝗮𝘃𝗶𝗿𝘂𝘀 𝗳𝗶𝗻𝗼 𝗮𝗹 𝟯𝟬 𝗮𝗽𝗿𝗶𝗹𝗲, definendo le norme cui ci si dovrà attenere fino al 5 marzo e introducendo alcune novità:

Toscana in Zona Gialla, ecco le novità del DPCM del 14 Gennaio
Toscana in Zona Gialla, ecco le novità del DPCM del 14 Gennaio

La Toscana rimane in zona gialla (almeno fino al 22 Gennaio);

🔸 Gli impianti sciistici non riapriranno almeno fino al 15 febbraio;
🔸 Riapriranno i musei e i luoghi di cultura dal lunedì al venerdì nelle regioni in zona gialla; nei giorni festivi i musei saranno chiusi.
🔸 Palestre, piscine, cinema e teatri rimarranno chiusi fino al 5 marzo;
🔸 Vietata la vendita per asporto dopo le ore 18:00, per gli esercizi con attività prevalente identificata dai codice ateco 56.3 (bar e altri esercizi simili senza cucina) e 47.25 (commercio al dettaglio di bevande in esercizi specializzati) anche in zona gialla;
🔸 Centri Commerciali/Parchi e Gallerie Commerciali chiusi nei festivi e prefestivi ad eccezione dei negozi interni di primaria necessità quali Alimentari, Farmacie, parafarmacie, tabacchi, edicole, librerie, prodotti florovivaistici e agricoli;
🔸  Mercati su aree pubbliche sempre consentiti;
🔸 Fino al 15 febbraio è vietato recarsi nelle seconde case che si trovano fuori regione. Se si è residenti in una regione in fascia arancione è vietato andare nella seconda casa fuori Comune. L’unica deroga riguarda motivi di urgenza, ad esempio la riparazione di un guasto oppure per recuperare oggetti o materiale indispensabile. Lo spostamento deve durare il tempo di risolvere il problema;
🔸 Fino al 5 marzo sarà in vigore la regola che consente una sola volta al giorno ad un massimo di due persone (oltre ai minori di 14 anni conviventi) di andare a trovare parenti o amici nella regione, se questa è in zona gialla, o nel comune se è in zona arancione o rossa;
🔸 Rimane la deroga sugli «spostamenti dai Comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti e per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia».
🔸 Vietato ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di saluteÈ comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione;


⚪ 𝗜𝗡𝗧𝗥𝗢𝗗𝗨𝗭𝗜𝗢𝗡𝗘 𝗗𝗜 𝗨𝗡𝗔 𝗙𝗔𝗦𝗖𝗜𝗔 𝗕𝗜𝗔𝗡𝗖𝗔 ⚪

Il decreto legge prevede l’istituzione di un’ulteriore fascia di rischio, di colore bianco.
Nelle regioni con «scenario di tipo 1 e livello di rischio basso, ove nel relativo territorio si manifesti una incidenza settimanale dei contagi, per tre settimane consecutive, inferiore a 50 casi ogni 100.000 abitanti» scatta la fascia bianca e tutte le attività potranno essere aperte.


⛔️ Divieto di spostamento dalle 22:00 alle 5:00 ⛔️

Confermato il divieto di spostamento dalle 22:00 alle 5:00 del mattino successivo. Sono permessi esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità o motivi di salute. Il dpcm raccomanda «fortemente», per la restante parte della giornata, di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi. É sempre possibile fare rientro a casa negli orari consentiti.——-

👇Scarica qui il nuovo DPCM 14 Gennaio:
NUOVO DPCM – 14.01.2021

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo !
Share